Forze dell’Ordine e Arti Marziali – Il “miglior” rapporto? – Parte 3

… Questa è la 3a e ultima parte di questa serie.

Shihan Pascetta - circa 1975

Questione di responsabilità

Una questione importante che è venuta alla ribalta riguardo gli scontri fisici delle FO è quella di stabilire se, nel caso, la responsabilità per loro sia penale o civile. Il giusto “uso della forza” è la prima preoccupazione che è stata avanzata e ha messo tutti “sull’attenti”. Insieme ad altri cambiamenti nella società, in cui stiamo vivendo, questa nuova “era dell’informazione” presenta sfide uniche in cui ognuno di noi potrebbe essere registrato su un video con un comune telefono cellulare e finire su “YouTube” in pochi minuti dell’evento.

Una società in evoluzione

Gli Stati Uniti sono diventati una società sempre più litigiosa, con sempre meno rispetto e considerazione per i rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Molte volte un ufficiale ha pochissimi secondi per prendere una decisione che può influire sulla sua sicurezza o su quella altrui. Invece i media, o anche i tribunali hanno settimane, mesi o anni di tempo per controllare ogni sfumatura prima di prendere una decisione. Anche se, alcune leggi e alcuni precedenti esistenti forniscono un sostegno per l’ufficiale che agisce all’interno della legge, l’esperienza di essere giudicati pubblicamente e legalmente, dopo uno scontro discutibile, può cambiare la carriera a molto poliziotti. Può anche rapidamente e facilmente compromettere la credibilità e l’efficienza di qualsiasi arma delle Forze. (more…)

Share

Forze dell’Ordine e Arti Marziali – Il miglior rapporto ? – Parte 2

Questa e’ la PARTE 2 della serie di articoli intitolati “Forze Dell’Ordine e Arti Marziali – Il Miglior Rapporto?”. Aggiornerò l’articolo con una nuova sezione ogni lunedì. (Vi prego di scusarmi per il ritardo di questo post a causa di problemi tecnici)

Shihan Pascetta - in servizio come Guardia d'Onore - circa 1976

Ostacoli all’allenamento che viene fondato sulle “Migliori Pratiche”

Dopo aver identificato alcune delle sfide, nel ricevere la formazione di base delle Tecniche Difensive all’Accademia, diventa ancor più importante per i rappresentanti dell’ordine che la formazione iniziale ricevuta sia efficiente, efficace e pratica. Ci sono una quantità di ostacoli che di solito si incontrano sulla strada che porta a raggiungere questi semplici requisiti.

Per primo, la “formazione delle TD di base” che esiste nelle Forze dell’ordine varia significatamente da accademia a accademia e anche da istruttore a istruttore a seconda della scuola. E ‘giusto riconoscere che ci sono alcuni programmi di allenamento, di qualità decisamente elevata nei programmi di formazione del FO/TD, nonostante molti ostacoli. Questo articolo non è da intendersi come un atto di accusa contro l’attuale status quo, ma come un dibattito equo destinato ad ispirare cambiamenti positivi a beneficio dei nostri professionisti delle FO e ad aiutarli nel lavorare in sicurezza. (more…)

Share

Forze dell’Ordine e Arti Marziali – Il miglior rapporto? – Parte 1

Questa e’ la PARTE 1 della serie di articoli intitolati “Forze Dell’Ordine e Arti Marziali – Il Miglior Rapporto?”. Aggiornerò l’articolo con una nuova sezione ogni lunedì.

Ci sono alcune questioni rilevanti da affrontare per gli ufficiali delle Forze dell’Ordine, gli amministratori e gli

Shihan Pascetta sta ricevendo l'Onorificenza come migliore Poliziotto dal'Accademia della Polizia di Stato del New Jersey - Sea Girt, NJ 1975

addestratori di oggi riguardo all’allenamento delle Tattiche Difensive:

C’è una “naturale” corrispondenza tra le Forze dell’Ordine (FO) e le Arti Marziali (AM)?
Qual’è lo stile “migliore” di Arte Marziale da imparare per le Forze dell’Ordine?
Le nostre forze di polizia hanno il “Meglio del Meglio” per quanto riguarda le Tattiche Difensive (TD) per la loro formazione personale?
Quali sono le reali e concrete aspettative per migliorare l’attuale addestramento delle FO/TD ? (more…)

Share